I volti e le storie dei napoletani

Cogliere in una città dalle mille sfaccettature sociali la realtà “effettuale” tramite i volti della gente, racchiusi in uno scatto fotografico arricchito con un personale commento dei soggetti ritratti: è questo l’obiettivo del progetto – primo a Napoli nel suo genere, tanto da ispirare altri a volerlo emulare – lanciato da Vincenzo De Simone con il patrocinio del Comune di Napoli, del Comune di San Giorgio a Cremano, dell’Assessorato all’Assistenza Sociale della Regione Campania e del Consiglio Regionale della Campania.          
Il progetto nasce sulla scia di un format di successo già ideato per la città di New York (Humans of New York) da Brandon Stanton e seguito fino ad oggi da oltre 18 milioni di internauti, con l’obiettivo di importare in una realtà sociale e culturale così variegata, come quella di Napoli, un sistema di osservazione della realtà che risulta molto utile ai fini della ricerca psicosociale.

Progetto patrocinato da

Psicologo
e fotografo

Vincenzo De Simone

Vincenzo De Simone, psicologo e fotografo partenopeo, nasce il 31 luglio 1991 a Massa di Somma e vive a San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli. Nel 2015 si laurea in Psicologia: Risorse umane, ergonomia cognitiva, neuroscienze cognitive all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, attestandosi come “laureato eccellente”. Dal 2016 è fotografo certificato Street View del programma Local Guides di Google
Già protagonista di numerose esposizioni, fonda il progetto fotografico La gente di Napoli – Humans of Naples, con il quale raccoglie oltre 900 ritratti che diverranno campione di studio per l’omonima indagine psicosociale. L’iniziativa vanta la partecipazione di molteplici personaggi dell’arte, dello spettacolo e della cultura italiana nonché mostre fotografiche al Castel dell’Ovo, al PAN Palazzo delle Arti Napoli e altre location. I volti raccolti diventano occasione per la pubblicazione del libro fotografico, al cui interno è riassunta parte della ricerca scientifica, e del documentario che vuole rafforzare e rilanciare l’immagine della città di Napoli sullo scenario internazionale.      

Vincenzo De Simone psicologo fotografo La gente di Napoli Humans of Naples

Dicono di noi

Un mosaico di pensieri liberi su cosa significhi vivere a Napoli, su perchè si resta o sul perchè si va via. Senza censure, la verità così come è emersa tra la percezione della bellezza e la denuncia dei tratti negativi. Un affresco di parole e sembianze, non solo di comuni passanti ma anche di turisti.
Il Denaro
Napoli sullo stesso parallelo di New York anche per i volti e le voci che la abitano. Ad essere protagonista è il popolo partenopeo, coinvolto direttamente: un evento «in progress» per scoprire che i cittadini amano Napoli molto più di quanto si creda.
Corriere del Mezzogiorno
Emozioni e sensazioni in uno scatto: un percorso artistico e sociologico del cuore pulsante di una città in cui ognuno, nel bene e nel male, è parte corale di una vasta e sempre affascinante rappresentazione della realtà sociologica napoletana.
Tg3 Campania
Nei murales realizzati da Jorit sono “nascoste” delle scritte, parole e frasi che spesso ampliano il significato delle opere. Sono state raccolte per la prima volta da Vincenzo De Simone, psicologo e fotografo partenopeo, nell’ambito del progetto La gente di Napoli.
Jorit
Napoli su Instagram, i 15 migliori profili che raccontano la città, da Serena Rossi a La gente di Napoli: volti in primo piano, pensieri e sentimenti si rincorrono negli scatti di Vincenzo De Simone. L'obiettivo è quello di rafforzare e rilanciare l’immagine della città attraverso gli occhi e le parole di chi la vive, soprattutto attraverso i volti di chi decide di restare o di chi è stato costretto a lasciarla.
Repubblica
0

Likes

0

Followers

0

volti raccolti

0

articoli pubblicati